LA QUESTIONE DEL POPOLO MAPUCHE, UNA STORIA DI RESILIENZA UMANA NEL CILE CONTEMPORANEO

È con molto piacere che pubblichiamo la Tesi di Laurea di Arianna Scremin, amica e socia del cerchio da diversi anni. Arianna si è laureata presso L’università degli Studi di Padova, al Corso di laurea Magistrale in Istituzioni e Politiche dei Diritti Umani e della Pace, con la tesi dal titolo “LA QUESTIONE DEL POPOLO MAPUCHE, UNA STORIA DI RESILIENZA UMANA NEL CILE CONTEMPORANEO”. Lasciamo che sia lei stessa a presentarla, con le parole utilizzate nell’introduzione:

Qualche anno fa un amico mi chiese se volevo partecipare ad un incontro dell’associazione “Il Cerchio” dove si sarebbe parlato della questione del Popolo Mapuche e ci sarebbe stata la partecipazione di un Werkén, portavoce, della Comunità Autonoma di Temucuicui. Fu così che incontrai Jaime Huenchullan Cayul ed ascoltai la sua storia.

maxresdefault

Jaime Huenchuellan

Quanta strada percorsa e quanta ancora da percorrere per far conoscere, rispettare e tutelare i propri legittimi diritti. In Jaime ho visto racchiusa la dignità, l’umiltà, la perseveranza, la resilienza e la forza di un Popolo che da secoli lotta per ottenere la propria libertà. Di qui la scelta di diffondere il loro appello alla riappropriazione delle proprie terre e al diritto all’autodeterminazione.

In questo testo esaminerò brevemente la storia del Popolo Mapuche fino alla fine della cosiddetta “Guerra di Pacificazione” di fine Ottocento, per poi passare ad un’analisi dei maggiori strumenti e legislazioni a tutela dei Popoli Indigeni a partire dalla metà del XX secolo fino ad arrivare alla situazione odierna dei Mapuche per vedere quali progressi legislativi sono stati effettuati e la loro effettiva o mancata implementazione.”

TESI FINALE SULLA QUESTIONE DEL POPOLO MAPUCHE

 

I commenti sono chiusi.